Condizioni & informativa

Termini e condizioni

  1. Vizi devono essere comunicati a pena di decadenza alla consegna.
  2. Pagamenti sono riconosciuti se fatti alla Recla srl.
  3. Detrazioni non sono ammesse.
  4. Ai ritardi di pagamento si applicano gli interessi previsti dalla direttiva 2000/35/CE
  5. Foro competente é Bolzano.
  6. Contributo Conai assolto ove richiesto
  7. Identificazione stabilimento I-621
  8. Mincomes MBZ000651 (Registrazione al Ministero del commercio estero)

Diritto di proprietá

Il venditore rimane proprietario della merce fino a quando tutti i crediti, inclusi quelli accessori, tutte le richieste di risarcimento danni e gli assegni ed effetti cambiari siano stati pagati. Il diritto di proprietà è valido anche nel caso in cui singole richieste da parte del venditore vengano incluse in un conto corrente (fattura esistente) di cui viene fatto e riconosciuto. Qualora il venditore converta della merce con riserva di proprietà nuovamente in una cosa mobile, tale conversione avviene senza obbligo alcuno per il venditore. La cosa nuova diventa proprietà del venditore. Nel caso di trasformazione, commissione e amalgamento con merci che non appartenessero al venditore, quest`ultimo acquista il diritto di comproprietà sulla nuova cosa in relazione al valore delle fatture della sua merce con diritto di proprietà rispetto a valore totale. Il compratore ha diritto alla rivendita, alla seconda elaborazione oppure all`installazione della merce solo nel rispetto delle norme sotto citate e solo nella misura in cui i crediti siano conformi al punto successivo e che essi valgano anche per il venditore. Alla facoltà del compratore di alienare, trasformare o installare nel regolare commercio, merce con riserva di proprietà, viene posto un limite della revoca del venditore che prende tale decisione in seguito ad un progressivo peggioramento della situazione patrimoniale del compratore, al più tardi al momento della cessazione dei pagamenti o con l´istanza, o meglio, con l´apertura della procedura di concordato o di fallimento sul patrimonio. a)
Conseguentemente il compratore cede al venditore il credito con tutti i diritti accessori derivanti dalla rivendita della merce con riserva di proprietà, inclusi gli eventuali saldi al credito. b) Qualora la merce fosse stata trasformata, commissionata, o amalgamata e il venditore avesse ottenuto la comproprietà per il valore della fattura, gli spetta il credito al prezzo di acquisto proporzionalmente al valore dei diritti che egli ha sulla merce. Qualora della merce con diritto di proprietà sia stata installata in un appezzamento di terreno, allora il compratore cede già da quel momento il credito che ne deriva per abbuono pari al valore delle fatture della merce con diritto di proprietà insieme con tutti i diritti accessori, incluso quello della concessione di un`ipoteca di garanzia con diritto di precedenza sul resto. c) Se l´acquirente dovesse aver alienato il debito nel quadro di un rapporto di factoring, il credito del venditore scade immediatamente e l ´acquirente cederà il credito, nei confronti del venditore, al factor e inoltrerà immediatamente il ricavato al venditore. Il venditore accetterà tale rinuncia. Il compratore ha la facoltà – fino a quando ottemperasse ai suoi obblighi di pagamento - di riscuotere il credito ceduto. Tale facoltà cessa con la revoca e a seguito di un espresso sollecito da parte del venditore, al più tardi dopo un ritardo dei pagamenti da parte del compratore, oppure a seguito di un notevole peggioramento delle condizioni finanziarie di questi. In tal caso il venditore è autorizzato dal compratore a informare i clienti della cessione e a riscuotere il credito. Il compratore ha l´obbligo di consegnare al venditore, qualora questi lo richieda, un prospetto esatto dei crediti spettantigli, completo di nome e indirizzo dei clienti, entità dei singoli crediti, data della fattura, etc., e di fornire al venditore tutte le informazioni necessarie per rendere validi i crediti ceduti e rendere possibile la verifica di tali informazioni. Se il valore della garanzia in essere supera di più del 20% quello dei
crediti, allora il venditore ha l´obbligo – su richiesta del compratore oppure di un terzo che abbia subito danni dalla garanzia eccessiva del venditore – di restituire le garanzie in base alla scelta del venditore.

Privacy

Informativa ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 196/03. La Recla s.r.l., Zona industriale 2, I-39028 Silandro (BZ), tratterà i dati personali da Lei forniti per le seguenti finalità: invio di e-mail e circolari, adempimento di obblighi di legge, obblighi derivanti da ordinanze, norme comunitarie nonché civili e fiscali, adempimento di eventuali obblighi contrattuali nei confronti dell’interessato, protezione delle richieste e amministrazione degli obblighi. Recla s.r.l. garantisce nell'ambito delle norme legislative che l'elaborazione di dati personali avviene nel rispetto dei diritti fondamentali e delle libertà così come della dignità dell’interessato, con particolare attenzione alla segretezza, all'identità personale e al diritto di protezione dei dati personali. In riferimento agli obiettivi riportati sopra, se necessario i Suoi dati sono fatti pervenire alle seguenti persone/istituzioni: alle amministrazioni pubbliche e alle autorità, se previsto dalla legge a istituti di credito, con i quali la nostra società intrattiene relazioni d'affari per l'amministrazione di richieste/obblighi e per la mediazione di finanziamenti a tutte quelle persone fisiche e/o giuridiche, pubbliche e/o private (studi legali, amministrativi, tribunali, camere di commercio ecc.), nel caso in cui la trasmissione dei dati si riveli necessaria o utile allo svolgimento della nostra attività nonché, nelle modalità suddette, in riferimento alle relative finalità. L'elaborazione dei dati può avvenire con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatici e comprende tutti procedimenti prescritti per l'elaborazione dati in questione previsti dall'art. 4, par. 1, lett. a) del decreto legislativo 196 del 30 giugno 2003. In ogni caso l'elaborazione dei dati viene eseguita attenendosi alle norme di sicurezza che ne garantiscono la sicurezza e la segretezza. L’interessato può rivendicare in qualsiasi momento i suoi diritti nei confronti di Recla s.r.l. ai sensi dell’art. 7 del decreto legislativo 196/2003, riportato in questa sede in tutte le sue parti: Decreto legislativo 196/2003, art. 7- Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5 comma 2. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. I diritti, ai sensi dell'articolo 7, possono essere rivendicati da parte dell'interessato o di una persona da lui incaricata tramite una richiesta al responsabile dell'elaborazione dati di Recla s.r.l.
Titolare dell’elaborazione dati: Recla s.r.l. Zona industriale 2 39028 Silandro, Italia.

Videosorveglianza

Informativa ai sensi dell’art. 4 della legge n. 300/1970 – Statuto del lavoratore Istallazione di Audio-/Videocontrollo:
In base alle necessità della sicurezza lavoro, della salvaguardia del patrimonio aziendale e al fine di poter agevolare interventi su irregolari funzionamenti di macchinari e impianti sono state installate telecamere all’interno ed esterno con possibilità di registrazione 24 ore su 24 per tutti i giorni settimanali.
Le registrazioni sono trattate secondo le norme previste.

Codice Etico

Certificazioni

Per l’azienda familiare Recla è di massima importanza soddisfare gli standard internazionali richiesti per i prodotti alimentari. Prova di ciò è la certificazione ISO 9000 conseguita già nel 1997. Una vera e propria pietra miliare nella storia dell’azienda è stato il permesso di esportazione negli USA, nel 2004: Recla è stata la prima azienda italiana a ottenere dall’USDA (United States Departement of Agriculture) l’autorizzazione a vendere lo Speck Alto Adige I.G.P. negli Stati Uniti.
Recla detiene le certificazioni IFS (International Featured Standard, Higher Level, audit non annunciato) e BRC (British Retail Consortium, Grade A+, audit non annunciato) e soddisfa i più elevati standard europei in materia di qualità e igiene.
Le strutture, i processi produttivi e i prodotti vengono sottoposti a continui controlli in conformità alle normative HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), GMP (Good Manufacturing Practices) e SSOP (Sanitation Standard Operating Procedures). Il prodotto principale, lo Speck Alto Adige I.G.P., è soggetto inoltre alla supervisione di un organo di controllo indipendente.

Certificato di assicurazione di responsabilità civile